Documento senza titolo
         

  • Clima

20-02-2018, 12:05

Freddo e neve, al via fase meteo molto interessante

Stratwarming completato con successo, l’Europa nel mirino della colata artica

L’evento stratosferico di metà mese, previsto e commentato nell’articolo del 9 febbraio, sta portando i suoi frutti. La pressione alle latitudini polari, dopo esser fortemente aumentata in quota (stratosfera), sta aumentando anche in troposfera  (strato inferiore dell’atmosfera, dove noi viviamo) con conseguente nascita di alte pressioni che tendono a convogliare aria artica verso le latitudini più basse. L’indice Arctic Oscillation (AO) ha registrato un primo calo già nei giorni successivi alla fase culminante dello stratwarming ed è prevista in fase fortemente negativa tra fine mese e inizio marzo (decisa espansione di anticicloni in area polare). Per i probabili effetti a lungo termine si rimanda al precedente articolo. Quanto appena descritto è rappresentato in Figura 1.


Figura 1 – anomalia di altezza geopotenziale in area polare (sopra) e grafico dell’Arctic Oscillatioin (sotto) osservata e prevista: superamento della soglia individuata da Baldwin e Dunkerton (+3) e conseguente prevalere della fase negativa dell’AO, pur con eventi anche di segno opposto, a partire da metà febbraio e per i successivi 40-60 giorni.

Nei prossimi giorni una depressione centrata sull’Italia verrà costantemente alimentata da aria fredda di origine continentale (vedi Figura 2). Dal contrasto con l’aria più mite ed umida presente sul bacino del Mediterraneo nasceranno frequenti nevicate fino a bassa quota, anche abbondanti in Appennino. Ad oggi pare probabile, almeno a tratti,  il coinvolgimento della pianura, specie a sud della via Emilia (previsione da confermare, seguite i prossimi aggiornamenti).


Figura 2 – altezza geopotenziale a 500hpa e pressione a livello del mare per giovedì 22 febbraio, ore 13.00: depressione mediterranea alimentata da aria fredda di origine continentale. Neve anche a bassa quota sull’Emilia.

Ad inizio della prossima settimana un’ulteriore espansione dell’anticiclone tra  Nord-Atlantico e Polo Nord favorirà la discesa di un’immensa massa di aria artica continentale  che investirà buona parte d’Europa portando temperature estremamente rigide e nevicate (Figura 3).  Ad oggi la traiettoria del nucleo gelido resta ancora incerta ma pare probabile che il Nord Italia possa esserne interessato, con ulteriore calo delle temperature e nuove occasioni per neve anche in pianura. Ancora una volta sottolineiamo che servono conferme e vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti meteo.


Figura 3 – altezza geopotenziale a 500hpa e pressione a livello del mare per martedì 27 febbraio, ore 01.00: un vasto anticiclone esteso dal Nord-Atlantico alla Russia convoglia aria artica continentale estremamente fredda verso l’Europa centrale e Alpi.

Una possibile successiva evoluzione potrebbe esser descritta dalla mappa di previsione riportata in Figura 4: flusso umido e mite sud-occidentale in scorrimento sull’aria fredda depositatasi nei bassi strati in Pianura Padana, con nuove nevicate in pianura (classica nevicata da ”cuscino freddo” ) prima di un possibile passaggio a pioggia.


Figura 4 – altezza geopotenziale a 500hpa e pressione a livello del mare per giovedì 1 marzo, ore 13.00: il nucleo di aria gelida staziona sull’Europa centrale mentre un flusso umido e mite sud-occidentale scorre sopra l’aria fredda presente in Pianura Padana.

LINK UTILI:
- articolo di previsione e approfondimento, stratwarming febbario 2018;
- previsioni per la Provincia, aggiornate ogni giorno;
- rete di monitoraggio meteo, dati e immagini webcam in tempo reale;
Indici climatici (AO, EA e Scand), situazione e previsione;
Stratosfera, situazione e previsione;

CONSIGLI:
- resta sempre aggiornato seguendo le nostre pagine Facebook e Twitter;
- dati, immagini in tempo reale e previsioni sul palmo della tua mano con l’App gratuita di ReggioEmiliaMeteo


Autore: Andrea Bertolini
 

Novanta scs
Via Pieve, 5
42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
P.IVA: 01422880359
 
PREVISIONI
 
WEBCAM
 
STAZIONI
 
MODELLI
 
CLIMA
 
NEWS
 
APP & WIDGET
 
CHI SIAMO
 
© 2012 - Reggio Emilia Meteo | Web Design by Matrix Media srl