Documento senza titolo
       

  • Meteo

11-01-2013, 13:50

L’inverno saprà dare il meglio di sé

Dal tepore fuori stagione al ritorno di neve e freddo

La monotonia meteorologica che ci accompagna da Natale sta per volgere al termine. Nei prossimi giorni assisteremo ad un cambio di circolazione grazie all’espansione dell’anticiclone delle Azzorre alle latitudini più settentrionali dell’Oceano Atlantico. Dal suo movimento consegue la discesa di una serie di perturbazioni nord-atlantiche, le quali, una volta raggiunto il Mediterraneo, richiameranno aria più fredda dal Nord Europa.
La previsione da noi formulata diversi giorni fa sta puntualmente per concretizzarsi.

Sabato ci attende una giornata tranquilla, in attesa di un netto peggioramento tra domenica e lunedì, quando assisteremo ad un sensibile calo delle temperature e a nevicate fino a bassa quota su molte regioni del centro-nord Italia.

Prime ore di lunedì 14 gennaio: depressione sull’alto Tirreno; neve diffusa su gran parte della Pianura Padana centro-occidentale nella notte tra domenica e lunedì (dati ECMWF - rielaborazione reggioemiliameteo.it) 

Anche la nostra provincia sarà interessata da precipitazioni nevose che potranno spingersi sino alla pianura. Dalle ultime elaborazioni del nostro modello matematico di riferimento, prevediamo una discreta nevicata in Appennino, mentre per l’accumulo nevoso atteso in pianura molto dipenderà dalle temperature al suolo.

Per martedì 15 e mercoledì 16 gennaio, la confluenza tra aria fredda continentale con aria più umida e mite mediterranea potrebbe favorire altre nevicate su tutto il territorio reggiano.

 

Ore 00 di venerdì 18 gennaio: sinottica europea -dati ECMWF –( rielaborazione reggioemiliameteo.it) 

Come mostra la mappa sovrastante riferita all’emissione mattutina del prestigioso centro di calcolo di Reading, nei giorni seguenti l’alta pressione delle Azzorre, in estensione dalle isole britanniche alla penisola Scandinava, favorirà  l’ulteriore discesa di aria gelida continentale dalla Russia verso il  mar Mediterraneo. Tale visione non è, tuttavia, supportata dal centro di calcolo americano gfs; pertanto persistono ancora alcune incertezze riguardo al medio lungo periodo. In ogni caso continuerà il sottomedia, con possibili nuove precipitazioni anche a carattere nevoso.

 

Ore 00 di venerdì 18 gennaio -dati GFS06z- ( rielaborazione ReggioEmiliaMeteo.it): come si può osservare dalla mappa, il modello americano non vede, ad ora, l’elevazione dell’anticiclone delle Azzorre verso le latitudini più settentrionali

Vista la situazione molto evolutiva consigliamo di seguire i continui aggiornamenti quotidiani.


Autore: Andrea Mattioli
 
Novanta scs
Via Pieve, 5
42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
P.IVA: 01422880359
 
PREVISIONI
 
WEBCAM
 
STAZIONI
 
MODELLI
 
CLIMA
 
NEWS
 
APP & WIDGET
 
CHI SIAMO
 
© 2012 - Reggio Emilia Meteo | Web Design by Matrix Media srl